5 consigli per portare il tuo blog al livello successivo

Blogging3

Ecco, ci sono cascata anch’io. In questo turbinio di post su ‘Come fare per farcela a diventare una blogger’ voglio dire la mia. Qui non troverete i vari step su come aprire un blog, siamo nel 2016, per favore non ditemi che non conoscete WordPress, che non sapete come acquistare un dominio o che dovete avere un’e-mail legata al vostro blog e non [email protected] (se volete essere professionali, partite da quello, è il vostro bigliettino da visita!). Penso che vi interessi di più sapere come trovare quello switch che vi faccia fare il tanto sperato ‘salto’. 

1. Postare almeno 2-3 volte a settimana: aprire un blog, per quanto possa essere la vostra passione, è un ‘bip’ di sacrificio. Sono le 23:44 di martedi sera e sto scrivendo questo post. Ovviamente la voglia di farcela e di fare qualcosa di mio va oltre tutto, quindi non mollo e persevero cucinando e scrivendo più che posso.

2. Creare un contenuto che interessi: Vita morte e miracoli dell’origine della Crema Chantilly anche no, c’è una cosa chiamata Wikipedia fatta proprio per quello. Siate personali, non andate a scopiazzare le altre blogger, cercate di trovare la vostra nicchia ma più di tutto.. siate brevi. Oggigiorno nessuno ha tempo (purtroppo) per sè, per questo che essere concisi e personali vi darà più possibilità di essere letti. 

Raspberry-Chococolate-tart

Mini Tart al Cioccolato e Lamponi by Miss Cocò Cupcake

3. Fare delle fotografie BELLE: E qui non ammetto sbagli. La foto amatoriale NO! Punto. Ci sono un sacco di trucchi e ‘regole’ da seguire per fare delle foto che conquistino il palato in uno sguardo, ma su questo argomento dedicherò tanti di quei post che neanche potete immaginare 😉 Come metà del mondo anche per me Instagram ormai è diventato un’ossessione.

4. Condividere tutti i post sui social media: è sicuramente la fonte più immediata di traffico del blog (è per questo che state leggendo questo post). Questo non vuol dire copiare e incollare il link ma, coltivare le vostre pagine social come se fossero delle piantine. Il following che avete oltre che ad essere elevato deve essere ATTIVO. Di 100K followers se ne ho attivi tanti quanti un profilo che ne ha 10K non me ne faccio nulla… Come far diventare Instagram il tuo brand, è uno degli argomenti che sicuramente affronterò. 

5. Farlo diventare un full time job: Siamo realistici, o avete un marito/moglie che guadagna l’inverosimile oppure potete permettervelo di vostro. Di aria non si vive ancora e serve tempo e molto impegno perchè il blog dia risultati remunerativi. Non è questione di coraggio nel buttarsi lasciando il proprio lavoro, si chiama guadagnare soldi per campare (affitto, bollette, mangiare, famiglia). Personalmente mi reputo fortunata perchè l’altro mio lavoro incrocia molto quello di blogger. Direi che lavorare nelle pubbliche relazioni nel food a New York e cucinare dolci scrivendo per Miss Cocò Cupcake non è poi cosí male… certo, arriverà il giorno che dovrò fare una scelta. Ma non ora, anche perchè la mia conoscenza in fatto di blogging è grazie a questa combo!

 

Potrei trovare altri 100 motivi, ma devo creare un attimo di attesa per fare in modo che continuate a seguirmi quindi, se volete sapere quando pubblicherò ancora contenuto di questo tipo (dove condividere i post per avere più traffico, come scattare foto professionali senza essere dei fotografi professionisti, il mondo degli hashtag…), vi consiglio di iscrivervi alla newsletter.

(Questa mossa si chiama call-to-action, just to let you know).

 

[popuppress id=”4276″]

 

Comments

comments

aaaaaaaaaaaa